Scopri Roma con Rerum Romanarum.

Leggi l’intervista a Stefano Mentana e ascolta il canale ufficiale

“Roma è tutto un mondo, e ci vogliono anni anche soltanto per riconoscere sé stessi. Fortunati quei viaggiatori che vedono e riescono a ripartire”. Così W. Goethe descriveva la Città Eterna. Suggestiva, affascinante, piena di mistero e leggende. E ancora oggi ricca di curiosità tutte da scoprire.

E’ questo l’obiettivo di Stefano Mentana e del suo “Rerum Romanarum”. Il blog, attivo ormai da cinque anni, racconta Roma, la sua storia…e le sue storie. E ora, puoi ascoltarle anche su Loquis.
Leggi l’intervista e scopri “Rerum Romanarum”!

 

Rerum Romanarum: cosa significa e quale è l’idea del progetto?

Rerum Romanarum è prima di tutto un modo per raccontare Roma sotto più aspetti possibili. Roma, infatti, è quasi un’enciclopedia vivente: ogni strada, anche quella apparentemente più anonima, racchiude una storia, che può ricollegarsi ad altre infinite storie. Quindi quel monumento, cui magari si è passati davanti centinaia di volte senza farci troppo caso non è poi così anonimo come si pensava e ci può raccontare e far arrivare a innumerevoli storie concatenate tra di loro. Il nostro obiettivo è provare a rendere queste storie fruibili a tutti, venendo incontro alla curiosità dei romani e di chi a Roma magari ci viene anche solo di passaggio.

 

Come è nato il tuo interesse per la storia, le leggende e le curiosità su Roma? Raccontaci un’esperienza del tuo passato!

Difficile dirlo, ma sono sempre stato un appassionato di Roma e della sua storia, da quando sono piccolo. 

Mi piace pensare che tutto sia iniziato tutto quando da bambino giocando in un parco cadendo detti una testata contro una colonna romana…chissà, magari a qualcosa ha contribuito!

 

Che tipo di impegno richiede la realizzazione degli articoli sul vostro sito e sulle vostre pagine social Facebook e Twitter?

Il grosso del lavoro è quello di realizzare gli articoli: ci teniamo che siano più approfonditi possibile e al tempo stesso comprensibili a tutti, perché non vogliamo che Rerum Romanarum sia un sito solo per studiosi o addetti ai lavori. Anche per questo, proviamo a collegarci spesso alle vicende di attualità o di cronaca, magari scrivendo un articolo su una storia del passato che ricorda i fatti dei giorni nostri. Ci piace, insomma, provare quando possiamo a essere un pò pop, e questo aspetto passa per forza di cose anche dai social network.

 

 

 

Rerum Romanarum

Il canale ufficiale del sito Rerum Romanarum. Storia, arte, storie e curiosità sulla Città Eterna.

 RerumRomanarum – 50 Loquis

Perché hai deciso di aprire un canale su Loquis? Cosa possiamo aspettarci da Rerum Romanarum nei prossimi mesi?

Quando sono venuto a conoscenza di Loquis ho visto che aveva molte caratteristiche in comune con Rerum Romanarum: noi ci teniamo sempre a provare a venire incontro alle curiosità dei romani e suscitarne di nuove. Loquis fa esattamente questo, e l’idea che potesse dare una voce alle nostre storie è stata una marcia in più.

Qual è la via, strada, piazza o monumento che preferisci in particolare, o che ti riporta alla tua infanzia?

Domanda durissima, perché – davvero – vedo Roma come qualcosa di indivisibile nella sua unicità e nella sua bellezza. Però provo lo stesso a rispondere, mettendo da parte i monumenti più famosi: Vicolo dell’Atleta, a Trastevere, mi stupisce ogni volta che ho il piacere di passarci. Una strada minuscola che regala, senza monumenti noti o particolarmente grande, un dialogo di epoche storiche e stili diversi nel contesto e nella dimensione dei vicoli trasteverini. Ma anche il borgo di San Vittorino, posto all’estremità nordest del comune di Roma: mi colpisce sempre come questo posto, apparentemente un paesino a se stante, sia parte a tutti gli effetti della nostra città, senza che quasi nessuno lo sappia.

Curioso di scoprire tante curiosità e vivere Roma ascoltandone le storie che trapelano da monumenti, piazze o fontane? Ora puoi farlo, con il nuovo canale di Loquis Rerum Romanarum.