Loquis: Chiesa di San Bartolomeo

Scarica Loquis!

Chiesa di San Bartolomeo

  loquis

Pubblicato:  2020-05-07 15:48:00

  Discovery

E' uno dei più importanti monumenti della città di Scicli. Il tempio risale ai primi anni del Quattrocento, le strutture resistettero in larga parte al catastrofico terremoto del Val di Noto del 1693. L'imponente e scenografico prospetto, in stile barocco-neoclassico tradisce già un sostanziale cambiamento di gusto nella cultura ufficiale, un netto passaggio dalla pomposa e gonfia plasticità tardobarocca a una più chiara e razionale classicità. L'impostazione volumetrica e chiaroscurale nonché l'impatto teatrale di questo oggetto architettonico nel contesto urbano e naturale rimangono decisamente fedeli alla poetica tardobarocca. L'influsso neoclassico è chiaramente leggibile per la profusione di colonne trabeate dal rigore palladiano reiterate da un ordine all'altro, dal basso verso l'alto fino a concludersi nei possenti costoloni della cupola che conclude e corona l'intero organismo della facciata. La struttura architettonica interna è estremamente chiara: l'aula a unica navata è preceduta da un esonartece e conclusa da un profondo abside rettangolare; due cappelle si innestano simmetricamente a metà della navata come una sorta di transetto ma con una quota inferiore delle volte. Il complesso apparato decorativo in stucco parzialmente dorato eseguito dalla prima metà del Settecento sino al 1864 rappresenta uno degli esempi più riusciti di spazialità barocca in Sicilia. Gli affreschi sulla volta della navata rappresentano scene della vita di San Bartolomeo nei momenti della preghiera, della benedizione, dell'arresto e del martirio.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta