Loquis: Castello di Rubbia

Scarica Loquis!

Castello di Rubbia

  loquis

Pubblicato:  2019-07-09 00:00:00

  Discovery

Il castello di Rubbia (in sloveno Rubijski grad) si trova nel comune di Savogna d'Isonzo, a meno di un chilometro dalla sede comunale, ma sull'altra sponda del fiume Vipacco, e precisamente nella località di Rubbia. La posizione del castello di Rubbia è piuttosto strategica, poiché da esso si ha il controllo delle vie che attraverso la valle del Vipacco collegavano la pianura padano-veneta a quella danubiana. Il castello di Rubbia è erede di una fortificazione forse costruita ai tempi dei Romani. Secondo Tito Miotti e Vinicio Tomadin vi sono tacche tipiche dell'attività estrattiva romana su alcune pietre angolari della torre. L'attuale aspetto è rinascimentale. Si trovò sul fronte di alcune importanti guerre: la guerra di Gradisca e la prima guerra mondiale, subendo pesanti danneggiamenti in entrambi i casi. Nel 1563 a Rubbia soggiornò il predicatore protestante sloveno Primož Trubar, ricordato da un busto posto dinnanzi all'ingresso. Il castello, di proprietà privata, è in via di restauro e non visitabile. Viene aperto al pubblico eccezionalmente in occasione delle giornate FAI (22 e 23 marzo 2014). Note Bibliografia AA. VV., Il Carso Isontino, Edizioni LINT, Trieste, 1984. Tito Miotti, Castelli del Friuli. Storia ed evoluzione dell'arte delle fortificazioni in Friuli, Del Bianco, Udine, 1981. Castello della Torre, Bianchi di Casalanza, detto “castello di Rubbia” (PDF), IRVV, 2005. URL consultato il 1º marzo 2018 (archiviato il 1º marzo 2018).

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta