Loquis: Casa Maioli

Scarica Loquis!

Casa Maioli

  loquis

Pubblicato:  2019-07-09 00:00:00

  Discovery

Casa Maioli (poi Stanghellini) è uno degli edifici di stile rinascimentale veneziano risalente al XV secolo meglio conservati della città di Ravenna. L'edificio attuale ha subito numerose alterazioni nel XVI secolo che hanno drasticamente mutato le strutture originarie parzialmente visibili sulla facciata ed al suo interno. La costruzione è situata al numero civico 8 di via Paolo Costa, di fronte al vicolo cieco San Nicandro. Descrizione L'immobile attuale risulta costituito da due attigui corpi di fabbrica di differenti altezze e di un cortile interno con giardinetto e pozzo con vera veneziana in pietra calcarea. La cortina muraria esterna realizzata con mattoni a vista è composta da due sezioni leggermente oblique la cui giunzione è visibile sulla sinistra dell'entrata principale. Il portale è realizzato in sasso d'Istria con un arco a tutto sesto poggiante su due mensoline rinascimentali; l'architrave porta un cartiglio con il monogramma di Cristo, probabilmente in sostituzione di un più antico stemma araldico. Il corpo di fabbrica di sinistra è attraversato da una canna fumaria esterna a sezione esagonale in mattoni che si origina a livello del primo piano con un'elegante cuspide rovescia formata da piccoli mattoni rotondeggianti imbricati a sbalzo. Questa struttura è sormontata da un giro di tre pannelli in laterizio, ciascuno racchiudente una sagoma di stemma, un tempo probabilmente raffigurante un'arma dipinta, oggi non più visibile. Il comignolo, anch'esso esagonale, termina con una cuspide a sezione conica formata da una serie di elementi sagomati in cotto. Le finestre del primo piano sono probabilmente state realizzate in sostituzione delle originali di presumibile forma circolare. Il secondo piano della porzione di fabbrica sinistra presenta due aperture a bifora con colonnine, capitelli ed archetti rinascimentali. L'arco a tutto sesto che sovrasta le bifore è realizzato in cotto lavorato. Il cornicione che sostiene il tetto è eseguito con una serie di elementi in cotto a funzione portante che formano una caratteristica decorazione a dentelli. L'ingresso è seguito da un vasto androne con soffitto a cassettoni lignei e doppia orditura di travi, con decorazioni pittoriche a motivi geometrici e floreali. L'accesso al piano nobile è dato da una larga scalinata sulla sinistra che conduce ad una vasta stanza ben illuminata con doppia esposizione sulla via Paolo Costa e sul giardino interno, che ricorda il "portego" delle coeve dimore patrizie di Venezia. Il soffitto ligneo del salone è anch'esso realizzato con cassettoni lignei riprendente lo stile di quello dell'androne, sebbene assai più ricco ed elaborato. Il secondo piano presenta un soffitto con orditura formata da travi lignee e pianelle in cotto come anche gli ampi locali di sottotetto caratterizzati da altezze elevate, probabilmente destinati all'origine ad uso magazzino. Bibliografia

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta