Loquis: Valle del Miscano

Scarica Loquis!

Valle del Miscano

  loquis

Pubblicato:  2019-07-09 00:00:00

  Discovery

La Valle del Miscano è una vallata dell'Appennino campano situata al confine fra le province di Avellino e Benevento, ad eccezione dell'estremo tratto iniziale che ricade invece nella provincia pugliese di Foggia. La valle deve il suo nome all'omonimo fiume che nasce dai monti della Daunia, scorre con prevalente direzione sud-ovest per poi sfociare nel fiume Ufita, a sua volta affluente del Calore, nei pressi di Tignano Scalo. L'intera vallata soggiace alla competenza dell'Autorità di bacino dei fiumi Liri-Garigliano e Volturno. La valle del Miscano si caratterizza per un particolare fenomeno naturale, osservabile in un'area ristretta quasi al centro della valle: si tratta delle cosiddette bolle della Malvizza, ossia vulcanetti di fango prodotti dal gorgogliamento perenne di polle d'acqua a temperatura ambiente per effetto della presenza di metano nel sottosuolo. Storia La valle del Miscano ha costituito fin da tempi remoti una via di comunicazione tra Puglia e Campania. Lungo il corso d'acqua infatti sono stati individuati insediamenti neolitici databili fin dal IV millennio a.C. (i più antichi in Campania) nel sito de La Starza in agro di Ariano Irpino, nonché altri di epoca sannitica (IV - III secolo a.C.) nel territorio comunale di Casalbore. Sempre nella valle del Miscano, attraversata fin dall'antichità dal tratturo Pescasseroli-Candela, sono ben visibili i resti del borgo romano di Aequum Tuticum all'incrocio fra la via Herculea e la via Traiana (della quale ultima restano molte vestigia). Gran parte dei reperti rinvenuti nella valle sono in esposizione permanente presso il museo archeologico di Ariano Irpino. Economia Fin dalla Preistoria l'economia della valle del Miscano si è basata sulle attività agro-pastorali. Numerosi sono pertanto i prodotti tipici locali, spesso legati a tradizioni antiche quali ad esempio il pane di Montecalvo, il prosciutto di Faeto o il caciocavallo di Castelfranco. In epoca contemporanea l'economia locale si è arricchita di nuove risorse nel settore dell'energia rinnovabile a basso impatto ambientale; ne sono una cospicua testimonianza i parchi eolici e le centrali fotovoltaiche presenti sul territorio. Un museo a tema, il Renewable Energies Museum (=museo delle energie rinnovabili) è aperto al pubblico dal 2009 nel comune di Ginestra degli Schiavoni. Infrastrutture e trasporti La valle del Miscano è attraversata dalla strada statale 90 bis e dalla parallela ferrovia Roma-Bari con l'unica stazione di Ariano Irpino oltre a tre fermate in disuso (Corsano, Montecalvo e Castelfranco). Note Bibliografia Archeoclub d'Italia (sede di Casalbore), Progetto itinerari turistici Campania interna - La Valle del Miscano, Regione Campania (Centro di Servizi Culturali - Ariano Irpino), Avellino, 1995.Voci correlate Bolle della Malvizza Sella di Ariano Valle del Cervaro Valle dell'Ufita

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta