Loquis: Codogné

Scarica Loquis!

Codogné

  loquis

Pubblicato:  2019-07-09 00:00:00

  Discovery

Codogné è un comune italiano di 5 334 abitanti della provincia di Treviso in Veneto. Storia Secondo alcune interpretazioni il toponimo "Codogné" sarebbe originato da "cotogneto" piantagione di mela cotogna (Cydonia oblonga). Più affidabile invece l'ipotesi che derivi da "corte di" (con riferimento a un ignoto legionario romano insediatosi durante la centuriatio) con evidente analogia con i toponimi Cordignano e Codogno. Nel Medioevo la località veneta fu centro di un'attiva comunità benedettina. Tra il XVIII e il XIX secolo a Codogné sostarono Napoleone, in transito durante la battaglia dei Camolli, e Ugo Foscolo, ospite a Villa Toderini, luogo di composizione di alcuni sonetti. Monumenti e luoghi d'interesse Architetture religiose Chiesa arcipretale di Sant'Andrea La chiesa parrocchiale di Codogné, ubicata in località Borgo Chiesa, è un edificio del XVIII secolo, con facciata a capanna, caratterizzata da un grande frontone dentellato e sovrastato da tre statue, sostenuto da quattro lunghe semicolonne corinzie. Al centro della facciata, un bassorilievo rettangolare rappresenta il santo a cui la chiesa è consacrata. Internamente l'aula è a una sola navata, sul soffitto della quale c'è un affresco settecentesco; sulla parete di destra un affresco più antico con Madonna col Bambino e Agnus Dei è testimonianza dell'edificio preesistente a quello attuale. Architetture civili Ville venete Di seguito è riportato un elenco delle ville venete presenti sul territorio comunale di Codogné: Villa Paoletti (Cimetta, XVIII secolo) Villa Porcia Andreetta Dell'Andrea (detta "Rosa") (Roverbasso, XVIII secolo) Villa Toderini De Gajardis Ferracini Jelmoni Ton Bonicelli (XVIII secolo) Villa Travaini Vendrame (XVIII secolo)Aree naturali Il territorio di Codogné, fertile e perciò in vasta parte agricolo, va ricordato per la presenza di diversi corsi d'acqua e di risorgive, ascrivibili al peculiare paesaggio dei palù tra Livenza e Monticano, di cui Codogné è il fulcro, assieme a San Fior di Sotto e Zoppè. Platano monumentale Nel piazzale della chiesa di sant'Andrea sorge un grande Platanus orientalis, la cui circonferenza è di 4,3 metri, per un'altezza di 26; è classificato nella lista dei circa 22.000 alberi monumentali italiani tutelati dalla guardia forestale e uno dei 16 dislocati in provincia di Treviso. Società Evoluzione demografica Abitanti censiti Etnie e minoranze straniere Al 31 dicembre 2017 gli stranieri residenti nel comune erano 492, ovvero il 9,2% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti: Romania 98 Albania 55 Croazia 43 Cina 42 Bangladesh 41 Polonia 38 Marocco 25 Ucraina 24 Bosnia ed Erzegovina 22Geografia antropica Frazioni Al comune di Codogné appartengono tre frazioni: Cimavilla e Cimetta, le più a ovest, sorgono lungo la Strada Provinciale 15 Cadore-Mare, Roverbasso occupa invece l'area est del comune, comprendendo aree rurali di rilievo paesaggistico. Amministrazione Altre informazioni amministrative La circoscrizione territoriale ha subito le seguenti modifiche: nel 1869 aggregazione della frazione di Roverbasso staccata dal comune di Gaiarine. Sport Calcio La principale squadra di calcio del comune è l'U.S.C. Codogné che milita in Promozione girone D. I colori sociali sono il bianco e l'azzurro. Pallavolo La squadra di volley del comune è la Spaccio Occhiali Vision - Volley Codogné che milita in serie B2. I colori della società sono anch'essi bianco e blu. Note Altri progetti Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su CodognéCollegamenti esterni Sito istituzionale, su comune.codogne.tv.it.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta