Loquis: Viadotto di Gokteik

Scarica Loquis!

Viadotto di Gokteik

  loquis

Pubblicato:  2019-07-09 00:00:00

  Discovery

Il viadotto Gokteik (in lingua birmana: ဂုတ်ထိပ်တံတား) è un ponte ferroviario a capriate che si collega la cittadina di Nawnghkio con il villaggio di Gokteik, nello Stato Shan della Birmania. È la costruzione più importante della linea ferroviaria che collega le stazioni di Mandalay, l'ex capitale del Paese, e Lashio, la principale città settentrionale dello Stato Shan. Storia Quando fu completato, nel 1900, era considerato una sensazionale opera di ingegneria ed il più grande ponte a capriata del mondo. È tuttora il più alto della Birmania. Fu commissionato dalla Ferrovia della Birmania, l'azienda dei colonizzatori britannici che nel 1885 avevano portato a termine la conquista del paese. Fu progettato dalla Alexander Rendel & Sons, i componenti furono prodotti negli Stati Uniti dalla Pennsylvania Steel Company e venne costruito dalla Pennsylvania and Maryland Bridge Construction. I lavori furono diretti da Sir Arthur Rendel, ingegnere della Ferrovia della Birmania.Con la costruzione della ferrovia, i britannici espansero la propria influenza nello Stato Shan e aumentarono la pressione sull'Impero cinese, la cui Dinastia Qing era entrata nella sua fase di declino. Permise il trasporto delle truppe che pacificarono la regione e la colonizzazione della stessa. In origine la ferrovia doveva essere estesa fino alla frontiera cinese, ma il progetto fu abbandonato per gli eccessivi costi legati all'impervia natura del terreno. Descrizione Il ponte si trova circa 100 km a nordest di Mandalay ed ospita un solo binario a scartamento metrico. La lunghezza totale è di 689 metri suddivisa in 15 campate, la maggior parte delle quali hanno una luce di 37 metri. Le 10 capriate e le 5 travi continue in acciaio sono supportate da alti tralicci, anch'essi in acciaio. Nel punto più alto del viadotto, che si trova a 102 metri dal terreno sottostante, sono stati affiancati due tralicci per garantire una maggiore stabilità della struttura. Il costo dell'opera fu di circa 111.200 sterline. Citazioni letterarie Nel libro del 1975 Bazar express: in treno attraverso l'Asia dell'autore statunitense Paul Theroux, il viadotto viene definito "un mostro di geometria argentea tra rocce frastagliate, la cui presenza risulta strana nella giungla circostante". Note Altri progetti Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su viadotto di GokteikCollegamenti esterni (EN, DE, FR) Gokteik Viaduct, scheda su structurae.de

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta