Loquis: Battaglia di Shiloh

Scarica Loquis!

Battaglia di Shiloh

  loquis

Pubblicato:  2019-07-09 00:00:00

  Discovery

La battaglia di Shiloh, conosciuta anche con la denominazione di battaglia di Pittsburg Landing, fu uno dei maggiori fatti d'arme nell'ambito del Teatro Occidentale della guerra di secessione americana, avvenuto tra il 6 e il 7 aprile del 1862 nel Tennessee Sud-occidentale. Un esercito dell'Unione conosciuto come Armata del Tennessee, composto da 44.894 effettivi e sotto il comando del Maggior generale Ulysses S. Grant si era mosso dal fiume Tennessee verso meridione accampandosi principalmente presso "Pittsburg Landing" nella Contea di Hardin (Tennessee) sulla riva occidentale del corso d'acqua; sarà supportata dall'Armata dell'Ohio composta da 17.918 effettivi. L'Armata confederata del Mississippi diretta dal Generale Albert Sidney Johnston e dal suo 2° in comando Pierre Gustave Toutant de Beauregard lanciò un attacco a sorpresa partendo dalla sua base posta a Corinth (Mississippi); il comandante Sudista rimarrà ferito mortalmente durante i cruenti scontri che ne seguiranno e il suo sostituto Beauregard deciderà alfine di interrompere la pressione a tarda sera; furono ad un passo dal vanificare la prevista invasione Nordista del Tennessee. Le forze di Grant verranno invece rinforzate nel corso della nottata da una delle sue divisioni posizionate più a Nord, a cui se ne aggiungeranno velocemente altre 3 provenienti dall'esercito guidato da Don Carlos Buell; ciò permetterà loro di lanciare un inatteso contrattacco il mattino seguente il quale permetterà di far rovesciare completamente l'esito delle conquiste confederate del giorno precedente. La fiera resisenza dimostrata dagli unionisti sommata all'arrivo dei rinforzi fecero quindi mutare la sorte del combattimento e i Sudisti furono costretti a ritirarsi da uno dei più cruenti campi di battaglia fino a quel momento. Il giorno 6 di aprile i confederati tentarono di attirare i difensori unionisti lontano dal fiume in direzione delle paludi di "Owl Creek" ad Ovest; Johnston sperò in tal modo di poter riuscire a sconfiggere gli avversari prima del previsto sopraggiungere dell'Armata dell'Ohio di Buell. Le linee di battaglia si fecero però presto assai confuse durante i feroci combattimenti e gli uomini di Grant si sposteranno a Nord-est verso "Pittsburg Landing", prendendo posizione su una strada leggermente affondata denominata "Hornet's Nest" Le divisioni di Benjamin Prentiss e W.H.L. Wallace accorse forniranno il necessario tempo critico affinché la linea del fronte si stabilizzasse sotto la protezione di numerose postazioni d'artiglieria; lo stesso Wallace verrà ferito mortalmente quando la sua posizione crollerà sotto la spinta degli aggressori, mentre diversi reggimenti delle 2 divisioni saranno infine circondati e costretti alla resa. Johnston, colpito ad una gamba, morirà dissanguato mentre conduceva personalmente un attacco. Beauregard, il suo 2° che gli succedette, giungerà a riconoscere quanto l'esercito fosse esausto per l'impegno profuso lungo l'intera giornata, decidendo pertanto di non portare per quella notte l'assalto conclusivo alla raggiunta linea unionista. Gli uomini stanchi ma ancora ben disposti e ben organizzati di Buell ed una divisione aggiuntiva dell'esercito di Grant arrivarono entro la tarda serata, contribuendo sostanzialmente a ribaltare la situazione la mattina seguente quando inizierà un contrattacco lungo l'intera linea. Le forze confederate saranno costrette a retrocedere dall'intera area, ponendo definitivamente termine alle loro speranze di bloccare l'avanzata nel Nord del Mississippi seguendo il fiume Mississippi. La battaglia di Shiloh si rivelerà essere la più sanguinaria dell'intera storia degli Stati Uniti d'America fino a quel momento, ma verrà superata già a settembre di quello stesso anno dalla Battaglia di Antietam, il giorno più sanguinoso della storia militare statunitense; poi l'anno seguente dalla Battaglia di Chancellorsville e, poco dopo, dai 3 giorni della Battaglia di Gettysburg, divenuta quest'ultima la più feroce di tutto il conflitto in corso. Antefatti e piani unionisti Dopo la perdita dei Forti nella Battaglia di Fort Henry prima e nella Battaglia di Fort Donelson poi nel mese di febbraio A. S. Johnston ritirò le sue truppe nel Tennessee occidentale, a Nord del Mississippi e nell'Alabama, per riorganizzarsi; stabilì la base del suo quartier generale a Corinth, sede di un importante snodo ferroviario (la "Memphis and Charleston Railroad") oltre che collegamento strategico tra le coste dell'Oceano Atlantico e il fiume Mississippi. Lasciò comunque alle forze dell'Unione il libero accesso nello Stato del Tennessee meridionale e nei punti più a Sud attraverso il fiume Tennessee. Ai primi di marzo il maggiore generale Henry Halleck, allora comandante del "Dipartimento del Missouri", ordinò a Grant di rimanersene a Fort Henry occupato e il 4 del mese trasformò il comando di campo della spedizione affidandolo al subordinato Charles Ferguson Smith il quale era stato recentemente promosso; diversi scrittori affermano che Halleck abbia intrapreso questo passo a causa dell'animosità professionale e finanche personale che aveva nei confronti di Grant. Dovette tuttavia ripristinarlo al pieno comando, influenzato in ciò da un'inchiesta fatta aprire in proposito dal presidente Abraham Lincoln. Gli ordini dati da Smith erano quelli di portare avanti delle incursioni destinate a catturare almeno danneggiare le reti ferroviarie nel Tenneessee Sud-occidentale. Le truppe del Brigadier generale William Tecumseh Sherman arrivarono da Paducah (Kentucky) per condurre una missione simile e rendere inutilizzabili le ferrovie nei pressi del passaggio della rete la quale correva parallela al fiume ad Est fino al Mississippi. Halleck ordinò quindi a Grant di far avanzare il proprio esercito nel Tenneessee occidentale per operare un'invasione al di là del fiume Tennessee; lasciato quindi Fort Henry si dirigerà a monte raggiungendo Savannah (Tennessee) il giorno 14 e stabilendo il suo quartier generale sulla riva orientale. Le truppe aprirono il campo un po' più lontano, a cira 4 miglia di distanza; 5 divisioni a Pittsburg Landing e una 6° a Crump's Landing, attendendo i rinforzi. Nel frattempo il comando di Hlleck fu ampliato attraverso il consolidamento delle armate i Grant e Buell e ribattezzato "Dipartimento del Mississippi"; col l'esercito dell'Ohio di quest'ultimo sotto il suo comando gli ordinò di concentrarsi con Grant a Savannah. Buell iniziò così una marcia con gran parte delle sue forze da Nashville dirigendosi a Sud-ovest. Halleck intendeva assumere la guida del campo di persona e dirigere entrambi gli eserciti a Sud per poter conquistare in un'offensiva congiunta Corinth, laddove la "Mobile and Ohio Railroad" che collegava Mobile (Alabama) al fiume Ohio s'intersecava con la "Memphis and Charleston Railroad". La ferrovia rappresentava una linea di rifornimento vitale che collegava la vallata del fiume Mississippi prima a Memphis e poi anche a Richmond (Virginia); impadronirsene diveniva perciò una questione di primaria importanza. Grant era riuscito a guadagnarsi una certa reputazione per aver seguito i propri piani d'azione anziché subire quelli del nemico; il suo accampamento a Pittsburg Landing dimostrava in modo evidente la sua mancanza di preoccupazione. L'esercito era disseminato nei bivacchi, molti dei quali intorno alla Chiesetta di Shiloh, mentre aspettava l'arrivo di Buell compiendo esercitazioni, senza però essersi trincerato o aver adottato alcuna misura di difesa passiva. Forze in campo e movimenti iniziali Unione

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta