Loquis: Tadoussac

Scarica Loquis!

Tadoussac

  loquis

Pubblicato:  2019-07-09 00:00:00

  Discovery

Tadoussac (pronuncia francese: [tadusak]) è un villaggio del Québec, in Canada, alla confluenza dei fiumi Saguenay e San Lorenzo (Saint Lawrence). Gli indigeni Innu chiamavano il luogo Totouskak (plurale per totouswk o totochak) che significa "seno", probabilmente in riferimento alle due colline rotonde e sabbiose situate sul lato ovest del villaggio. Secondo altre interpretazioni, potrebbe anche significare "luogo delle aragoste", o "luogo in cui il ghiaccio è rotto" (dallo Shashuko di Innu). Anche se si trova nel territorio di Innu, il posto fu frequentato anche dal popolo Mi'kmaq nella seconda metà del XVI secolo, che lo chiamò Gtatosag ("tra le rocce"). Le ortografie alternative di Tadoussac nel corso dei secoli includevano Tadousac (XVII e XVIII secolo), Tadoussak e Thadoyzeau (1550). Tadoussac fu visitata per la prima volta dagli Europei nel 1535 e fu fondata nel 1600 quando vi si formò il primo polo commerciale in Canada, oltre ad un insediamento permanente situato nella stessa area in cui si trova oggi il Grand Hotel. Storia Jacques Cartier arrivò in questo luogo nel 1535 durante il suo secondo viaggio. Trovò persone Innu che lo usavano come base per la caccia alle foche. Più tardi, nello stesso secolo, i baschi spagnoli condussero spedizioni di caccia alle balene lungo il fiume. Tadoussac fu fondata nel 1600 da François Gravé Du Pont, un mercante, e Pierre de Chauvin de Tonnetuit, un capitano della Marina reale francese, quando acquisirono il monopolio commerciale delle pellicce da parte di re Enrico IV. Gravé e Chauvin costruirono l'insediamento sulla riva alla foce del fiume Saguenay, alla sua confluenza con il San Lorenzo, per approfittare della sua posizione. Ma la frontiera era dura e solo sedici dei 50 coloni iniziali sopravvissero al primo inverno. Nel 1603, il tabagé o "festa" di Tadoussac riunì Gravé con Samuel de Champlain e con Montagnais, gli Algonquins e gli Etchimins. Nel 1615 fu fondata la Missione di L'Exaltation-de-la-Sainte-Croix-de- Tadoussac dall'Ordine dei Récollet, i cui fratelli missionari celebrarono la prima messa due anni dopo. Tadoussac rimase l'unico porto sul fiume San Lorenzo per 30 anni. Gli storici ritengono che gli irochesi di San Lorenzo, che abitavano la valle del fiume San Lorenzo a ovest, furono sconfitti e cacciati dai Mohawk prima del XVII secolo. Tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo, Tadoussac era il centro del commercio delle pellicce tra i popoli della Francia e delle Prime Nazioni. I coloni dell'area di Tadoussac furono anche coinvolti nella caccia alle balene dal 1632 fino almeno alla fine del secolo. Nel XIX secolo, con l'industrializzazione che raggiungeva altre parti del Canada, i turisti scoprirono l'attrattiva di questo villaggio rurale. Vennero costruite un certo numero di ville per le vacanze. Un hotel vittoriano fu costruito nel 1864 che in seguito andò distrutto a causa di un incendio. Negli anni '40 fu sostituito dal grande Hotel Tadoussac. Nel 1937 fu fondata la municipalità di Tadoussac, ma fu sciolta nel 1949 perché aveva meno di 500 residenti. Presente Il moderno villaggio di Tadoussac si trova vicino al sito dell'insediamento originale alla foce del fiume Saguenay. È conosciuta come meta turistica a causa della bellezza selvaggia del fiordo di Saguenay e delle sue strutture per l'osservazione delle balene. L'autorità per il porto di Tadoussac è stata trasferita nell'aprile 2012 al comune di Tadoussac. L'intera area è rurale o ancora in uno stato naturale, con diversi parchi naturali e provinciali federali e riserve protette che proteggono le risorse naturali. Tadoussac comprende il primo parco nazionale marino del Canada. L'agglomerato urbano più vicino è Saguenay circa 100 km (62 miglia) a ovest. Geografia Tadoussac si trova sulla sponda nord-occidentale del fiume San Lorenzo, alla sua confluenza con il fiume Saguenay. L'acqua fresca e fredda del Saguenay e l'acqua calda e salata del San Lorenzo si incontrano per creare un ricco ambiente marino. I fiumi sostengono l'abbondanza di krill, rendendo la zona molto attraente per le balene. Infrastrutture e trasporti Tadoussac è il capolinea nord-est del traghetto Baie-Sainte-Catherine / Tadoussac, che offre un servizio gratuito e frequente attraverso il fiume Saguenay. Il traghetto fa parte della Route 138 di Québec ed è il collegamento principale a Sept-Îles. Il villaggio è considerato la porta d'accesso alla regione Manicouagan. Il servizio di autobus da e per Québec City e Montréal è offerto da Intercar, due volte al giorno, 7 giorni alla settimana. Altri progetti Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su TadoussacCollegamenti esterni (FR) Sito web ufficiale, su tadoussac.com.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta