Loquis: Monumento ad Alessandro Manzoni

Scarica Loquis!

Monumento ad Alessandro Manzoni

  loquis

Pubblicato:  2019-10-06 15:06:00

  Discovery

Subito dopo la morte di Alessandro Manzoni, avvenuta il 22 maggio 1873, il consiglio comunale di Lecco si riunì in straordinaria e decise di erigere un monumento nazionale allo scrittore lecchese d'adozione che tanto lustro aveva donato alla città. Nel 1885, al termine di un concorso, al quale parteciparono tredici artisti di nota fama dell'epoca, fu scelto il progetto dello scultore brianzolo Francesco Confalonieri alla cui realizzazione partecipò anche il compositore Giuseppe Verdi. L'idea di dedicare un vistoso ed orgoglioso monumento, artisticamente più complesso e decisamente più maestoso di quello di Milano, era il modo più incisivo e duraturo nel tempo per assicurare a Lecco una visibilità e centralità nella cultura italiana, assolutamente superiore al suo peso economico o amministrativo. La statua del Manzoni è posta su un massiccio basamento in granito rosa di Baveno alto 4,5 metri adornato da tre magnifici altorilievi bronzei raffiguranti il Rapimento di Lucia, la morte di Don Rodrigo al Lazzaretto e, ai piedi del poeta, il Matrimonio dei Promessi. Il romanziere milanese è raffigurato seduto nel suo scanno in atto meditativo mentre guarda assorto quel lago che fu la radice del suo amore lombardo in una statua in bronzo alta 280 centimetri del peso di 18 quintali.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta