Loquis: Palazzo Cipriano Pallavicini

Scarica Loquis!

Palazzo Cipriano Pallavicini

  loquis

Pubblicato:  2019-12-02 16:17:00

  Discovery

L'edificio viene costruito sul finire del quindicesimo secolo, come una grande casa a due abitazioni affiancate, di tradizione medievale. Nel 1540, Cipriano Pallavicini, eletto nel 1567, arcivescovo di Genova, affida a un autore tuttora anonimo il disegno di una nuova facciata simile alle case romane ideate da Bramante, con particolare attenzione per lo zoccolo basamentale. Nel 1584, dopo un breve periodo a nome dei Brignole, il palazzo passa a Francesco Pallavicini. Nel diciottesimo secolo, l'edificio passerà ai Grillo, ai Saporiti e, infine, nel 1840 a Federico Rayper, che con robusti investimenti, svuota quasi tutto l'involucro, per sopraelevarlo, e ottenere una redditizia casa ad appartamenti, con una decorazione di moda neoclassica. Del primo impianto abitativo, rimangono il grande portale dei Carlone, conservato da oltre un secolo al Victoria and Albert Museum di Londra, e le incisioni rubensiane.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta