Loquis: Palazzo Gio Carlo Brignole

Scarica Loquis!

Palazzo Gio Carlo Brignole

  loquis

Pubblicato:  2019-12-02 16:04:00

  Discovery

Ricostruito nel 1671, annettendo al palazzo paterno alcune case di Luca De Franchi, rimane di proprietà della famiglia Brignole, anche abitazione di Giacomo Maria Brignole, ultimo doge della Repubblica di Genova oligarchica, sino a passare ai Durazzo, a metà del secolo scorso. Nella prima fase l'edificio, aveva ingresso su vico di Santa Maria degli Angeli, mentre la piazza attuale era occupata dai giardini. Con l'apertura di Strada Nuovissima, l'ingresso viene spostato nella posizione attuale, e decorato con i due telamoni di Filippo Parodi nel 1671, che originariamente chiudeva Strada Nuova all'ingresso del Giardino Brignole. Gli affreschi del piano nobile sono di Gregorio, e del figlio Lorenzo De Ferrari, Flora, Prometeo, che dà vita alla statua, Aurora, Diana in cerca di Endimione, mentre quelli della volta e del portico anteriore, risalgono alla proprietà Durazzo, opera di Giuseppe Isola, così come la decorazione a grottesche dell'atrio superiore, opera di Federico Leonardi.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta