Loquis: L'avvelenatrice seriale

Scarica Loquis!

L'avvelenatrice seriale

  loquis

Pubblicato:  2018-03-19 14:46:00

  Personaggi di Roma

EMBED CODE

Giulia Tofana, (1659), è stata un'assassina seriale italiana, simpatizzante per donne che si sentivano intrappolate in matrimoni sbagliati, alle quali prevalentemente vendeva veleni. Fu condannata e giustiziata a Campo de' Fiori, nel 1659, insieme alla figlia Giroloma, agli apprendisti, nonché a un certo numero di mogli accusate di aver avvelenato i mariti somministrando loro la pozione. Elaborò la formula per l'acqua tofana, un veleno inodore e insapore, e vendette il prodotto a donne insoddisfatte del matrimonio, trascinando in questa impresa anche la figlia, Girolama Spera. L'acqua tofana aveva un alto grado di tossicità, essendone sufficiente una piccola quantità per procurare una morte priva di sintomi, facendo sì che l'assassinio non venisse scoperto. Giulia Tofana fu colpita da una denuncia proveniente da un marito sopravvissuto a un tentato avvelenamento. Si scatenò la caccia a Tofana, che riparò in una chiesa, mettendosi in salvo. Fu comunque catturata quando uscì dalla struttura; la sua popolarità era tale che la gente non l'avrebbe lasciata in stato di arresto. Sotto tortura, ella confessò di aver venduto, ma solo a Roma, veleno sufficiente a uccidere circa 600 uomini, tra il 1633 ed il 1651.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta