Loquis: Villa Lante Bagnaia

Scarica Loquis!

Villa Lante Bagnaia

  loquis

Pubblicato:  2018-03-12 17:40:00

  VisitLazio

Villa Lante di Bagnaia, una delle più significative realizzazioni del Cinquecento italiano. Il borgo di Bagnaia è suggestivo, come tutti i piccoli centri della Tuscia viterbese ma, l'elemento che lo rende unico e straordinario è proprio la Villa che conserva uno dei giardini italiani più belli e più famosi al mondo. È la metà del Cinquecento quando, grazie al volere e all'intuito del cardinale Francesco de Gambara, inizia la costruzione, che riguarda prevalentemente fontane, cascate, siepi, giochi d'acqua, nicchie e labirinti, la cui ideazione è attribuita a Jacopo Barozzi da Vignola. Non esiste, infatti, una Villa vera e propria, ma solo due edifici gemelli posti sullo stesso lato aperti al piano terra e caratterizzati ognuno da logge a tre grandi arcate. L'elemento forte e caratterizzante il Parco è naturalmente rappresentato dall'acqua che sgorga da numerose fontane. Al centro del quadrato la cosiddetta Fontana del Quadrato. Poi giardini terrazzati, la Fontana dei Lumini, formata da 70 getti d'acqua che fuoriescono da piccole tazze. Sulla terza terrazza è la Mensa del Cardinale (o Fontana della Tavola), un enorme tavolo di pietra con una cavità centrale in cui scorre l'acqua: qui il cardinal Gambara, committente del Parco, amava tenere i suoi conviti estivi. Più avanti ancora la Fontana dei Delfini, circondata da siepi di bosso, la Fontana dei Giganti, ornata da due colossali statue di fiumi e la Fontana del diluvio, con l'acqua che sgorga da una grotta.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta