Loquis: Sutri

Scarica Loquis!

Sutri

  loquis

Pubblicato:  2018-03-07 14:27:00

  VisitLazio

"Antichissima" e "Claustra Etruriae" - porta dell'Etruria - sono attribuiti non casuali che definiscono subito le origini remote di Sutri, emblematicamente raffigurate nello stemma comunale con il fondatore Saturno, presentato a cavallo. Questo suggestivo borgo della Tuscia si erge un inespugnabile sperone di roccia tufacea tra le pendici vulcaniche dei Monti Sabatini e dei Cimini. Porta dell'Etruria, Sutri visse il suo splendore nel periodo etrusco quando, per la sua posizione strategica, controllava il commercio nella parte più interna d'Etruria al confine tra la lucumonia di Tarquinia e il territorio falisco. Dopo la caduta di Veio, Sutri costituiva un avamposto del territorio etrusco che Roma doveva assolutamente recuperare per continuare la sua avanzata verso l'Etruria. Espugnata da Roma nel 394 avanti cristo conobbe aspre battaglie tra Etruschi e Romani nel 311 e nel 310 avanti cristo anno in cui venne definitivamente sottoposto a Roma. Il suo benessere si accrebbe con la costruzione della consolare Cassia grande arteria di traffico tra Roma e le regioni centro-settentrionali. In seguito divenne municipium romano e con Augusto, colonia imperiale, Iulia Sutrina. La ricchezza di valori archeologici, paesaggistici e naturalistici hanno portato alla costituzione Parco dell'Antichissima Città di Sutri, che con i suoi appena 7 ettari di estensione, rappresenta un luogo davvero unico nel panorama delle aree protette del Lazio.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta