Loquis: Il Caffé Cavour, secondo Goffredo Parise

Scarica Loquis!

Il Caffé Cavour, secondo Goffredo Parise

  loquis

Pubblicato:  2018-04-22 17:30:00

  Roma Letteraria

EMBED CODE

La notte di Capodanno si passa al Caffè Cavour, l’unico locale serio e vasto della città. Grandi vetrate si aprono sulla piazza e l’arredamento risale alla fondazione dell’Impero, in quello stile che sembrò moderno al tempo della guerra d’Africa. Nei giorni feriali, il Caffè Cavour è frequentato da massari e da mediatori che vengono dalla campagna a vendere mucche […]. Nei giorni dispari, quando non c’è mercato, il caffè è quasi vuoto e vi si trova gente soltanto alla sera: giovanotti che giocano al calcetto, alcuni habitués e “la casinara”, una robustissima e vecchia signora dai lineamenti greco-romani, immensi. […] Altri assidui frequentatori sono certi vecchi fascisti, un uomo e due o tre donne; camerati, complottano sul modo di trovar lavoro e di inventare affari in questa nuova Italia […]. Da, Opere. Di Goffredo Parise. 1987

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta