Loquis: Sant'Agostino di Melania Mazzucco

Scarica Loquis!

Sant'Agostino di Melania Mazzucco

  loquis

Pubblicato:  2018-03-03 17:59:00

  Roma Letteraria

EMBED CODE

Volle essere sbarcato davanti a Sant’Agostino. Antonio dovette quasi rincorrerlo mentre saliva a passi rapidi l’irta scalinata bianca. C’era una profuga accasciata di traverso sull’ingresso, che ostruiva coi piedi e col fagotto lercio nel quale sonnecchiava una creatura rachitica e caccolosa […]. Spinse il portale. Sant’Agostino era deserta. Le monumentali chiese di Roma sempre vuote – tranne che per i matrimoni e i funerali – gli ricordavano le tombe etrusche e i templi greci, testimonianza magnifica e inerte di civiltà ormai scomparse. […] Antonio non era mai entrato in Sant’Agostino. L’altezza del soffitto lo impressionò. Quanto il cielo azzurro, punteggiato di stelle, che brillava sulla navata destra. Da, Un giorno perfetto. Di Melania Mazzucco, 2005.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta