Loquis: La Basilica di Santa Maria Maggiore, secondo Moravia

Scarica Loquis!

La Basilica di Santa Maria Maggiore, secondo Moravia

  loquis

Pubblicato:  2019-02-01 17:02:00

  Roma Letteraria

EMBED CODE

Era così poco dilaniato dal dubbio, che entrando nella vasta chiesa, piena di un’ombra, di un silenzio, e di una frescura davvero consolanti dopo la luce, il fracasso e il caldo della strada, dimenticò persino la confessione e prese ad aggirarsi per quei pavimenti deserti, da una navata all’altra, proprio come un turista ozioso. […] A quell’ora la chiesa era deserta. Marcello andò fin sotto l’altare, e poi, avvicinandosi ad una delle colonne della navata di destra, guardò d’infilata il pavimento cercando di abolire la propria statura e di mettere l’occhio al livello del suolo: come era vasto il pavimento, veduto così in prospettiva, come poteva vederlo una formica: quasi una pianura, e dava una specie di vertigine. Poi alzò gli occhi e lo sguardo, seguendo il debole luccichio che la scarsa luce accendeva sulla superficie convessa degli enormi fusti di marmo, rimbalzò di colonna in colonna fino al portale d’ingresso. [...] Da, Il Conformista. Di Alberto Moravia, 1998.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta