Loquis: Alberto Moravia all'Esquilino

Scarica Loquis!

Alberto Moravia all'Esquilino

  loquis

Pubblicato:  2019-02-01 17:03:00

  Roma Letteraria

EMBED CODE

Tra questi pensieri, discese dall’autobus e si avviò per la strada del quartiere impiegatizio, sul marciapiede piantato di oleandri bianchi e rosa. I palazzi degli impiegati di Stato, massicci e scalcinati, spalancavano su questo marciapiede i grandi portoni in fondo ai quali si intravvedevano vasti e squallidi cortili. Alternate ai portoni si susseguivano le botteghe modeste che Marcello ormai conosceva bene: il tabaccaio, il panettiere, l’erbivendolo, il macellaio, il droghiere. Era il mezzodì, e, perfino tra quelle fabbriche anonime, si rivelava, per molti segni, la tenue effimera letizia propria alla sospensione del lavoro e alla riunione familiare: odori di cucina che venivano dalle finestre socchiuse dei pianterreni; fretta di uomini malvestiti che infilavano quasi di corsa i portoni; qualche voce di radio, qualche suono di grammofono. Da, Il Conformista. Di Alberto Moravia, 1998.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta