Loquis: Via Tasso 145 di Ascanio Celestini

Scarica Loquis!

Via Tasso 145 di Ascanio Celestini

  loquis

Pubblicato:  2019-02-04 11:09:00

  Roma Letteraria

EMBED CODE

Sulla parallela rispetto alla strada loro ci sta una stradina che c’ha il nome di un poeta. È via Tasso. Al numero 145 c’è una palazzina che a quel tempo c’aveva le finestre murate e tutti lo sapevano che lì dentro ci stava il carcere nazista. Lì davanti fino al giorno prima c’era il filo spinato coi soldati di piantone e nessuno ci passava da mesi. Ma durante la notte i tedeschi se n’erano andati via e s’erano portati dietro quattordici antifascisti che poi sarebbero stati fucilati sulla Cassia. Gli altri carcerati erano rimasti dentro, e la gente del quartiere li aveva fatti uscire adesso che di tedeschi non se ne vedevano più. A guardarsi quel pezzo di Roma che era cambiato tanto pareva proprio che l’occupazione fosse finita. Da, Racconti di uno Scemo di Guerra. Di Ascanio Celestini, 2009.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta