Loquis: Isola Alicudi

Scarica Loquis!

Isola Alicudi

  loquis

Pubblicato:  2019-06-10 09:33:00

  Discovery

E' la più occidentale dell'arcipelago eoliano ed è abitata solo sul versante meridionale. L'Isola dell'erica era abitata nel dopoguerra da oltre 600 persone, in gran parte poi emigrate in Australia. Attualmente la popolazione conta meno di cento residenti che, però, diminuiscono notevolmente nel periodo invernale. Alicudi fu abitata dal Neolitico, come attestato da tracce rinvenute presso l'attuale porto e sulla sommità dell'isola. Le case tradizionali hanno il tetto piano per la raccolta dell'acqua piovana, che viene convogliata in grandi cisterne poste a fianco e al disotto, e camere intercomunicanti affiancate, che si aprono su terrazzi con sedute in muratura, e tipiche colonne a tronco di cono, sulle quali si appoggiano le travi in legno dei pergolati, sostegno di viti ombreggianti. Le case sono distribuite in sei agglomerati principali, raggiungibili solamente percorrendo mulattiere, antiche o ricostruite, a gradoni di pietra. Le spiagge dell'isola sono a ciottoli e scogli e le mareggiate invernali le fanno arretrare o avanzare, La fauna è molto varia e ricca; in primavera e autunno compaiono uccelli migratori come il pellicano, l'airone rosso, l'airone cenerino, il fenicottero rosa. I principali prodotti dell'isola sono l'ulivo, la vite, i capperi e la pesca. Il turismo rappresenta una voce importante dell'economia dell'isola, anche se in misura minore rispetto alle altre isole. Gli unici mezzi di trasporto, utilizzati solo per i materiali, sono i muli.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta