Loquis: ZEN quartiere di Palermo

Scarica Loquis!

ZEN quartiere di Palermo

  loquis

Pubblicato:  2019-06-24 13:12:00

  Discovery

Il quartiere, interamente costituito da fabbricati di edilizia popolare, si suddivide in due aree abitative, con diverse caratteristiche costruttive, comunemente definite come "Zen 1" e "Zen 2". Originariamente nacque prima lo Zen 1: questa zona è quasi completamente costituita da case di edilizia popolare di diverse tipologie, ma con abitabilità e raggiunto dai servizi. Comprende anche piccoli esercizi commerciali e botteghe artigianali. Lo Zen 2 si aggiunge a partire dal 1969 per opera dell'Istituto autonomo case popolari palermitano, su progetto dell'architetto Vittorio Gregotti, oltre la cerchia della periferia urbana allora in piena espansione, a tutt'oggi risulta un'entità separata rispetto alle aree circostanti. I fabbricati si caratterizzano per la loro peculiare struttura architettonica (cosiddette insulae). Alla vastità e all'intensività dell'insediamento di edilizia popolare, si aggiunsero ritardi burocratici e disattenzione politica che portarono a una occupazione non legittima degli alloggi e alla mancata realizzazione di molte fondamentali opere di infrastrutturazione primaria e secondaria: in gran parte del quartiere mancano perfino le fognature. Il quartiere è afflitto da gravi problemi di degrado architettonico, specchio del pesante degrado sociale, con alti tassi di dispersione scolastica, microcriminalità e infiltrazioni mafiose.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta