Loquis: Enna

Scarica Loquis!

Enna

  loquis

Pubblicato:  2019-09-10 15:57:00

  Discovery

La città è stata definita Urbs Inexpugnabilis, dai romani per la sua imprendibilità, Ombelico di Sicilia, per la sua centralità geografica rispetto all'Isola, e Belvedere di Sicilia, per le vedute panoramiche che da qui si hanno nelle varie direzioni. Nei tre millenni precedenti è stata roccaforte quasi inespugnabile di sicani, greci, romani, bizantini, arabi, normanni, svevi e aragonesi. Enna conserva il castello, la Rocca di Cerere ed il Duomo. È sede dell'Università Kore. Il comune di Enna rientra tra i primi 30 comuni più estesi d'Italia. Enna è comunemente suddivisa in due macro aree. Enna Alta ed Enna Bassa, cui si aggiunge Pergusa, che ne è una frazione. Tutte e tre le aree sono nettamente separate dal punto di vista geografico. Il clima di Enna è caratterizzato da inverni freddi e umidi ed estati calde, anche se meno calde rispetto a tutti gli altri capoluoghi siciliani, per via della sua altitudine. Frequentissima è la nebbia, presente per ben 140 giorni all'anno, che rende Enna il capoluogo di provincia più nebbioso d'Italia. Durante la prima guerra servile 136-132 a.C. fu governata dallo schiavo siriano Euno che partendo da questa acropoli conquistò l'intera Sicilia orientale. Dopo la dominazione romana, Henna diventò un fiorente centro bizantino dell'isola e successivamente berbero. Nel 2004 è diventata sede del quarto polo universitario siciliano.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta