Loquis: Ispica

Scarica Loquis!

Ispica

  loquis

Pubblicato:  2020-04-22 12:31:00

  Discovery

È il settimo comune più popoloso del libero consorzio comunale di Ragusa ed è situato sulla costa sud-orientale della Sicilia. Una catacomba paleocristiana in località San Marco e una necropoli in contrada vignale San Giovanni testimoniano che la zona era abitata in epoca tardo romana. La città ha avuto il nome di Hispicaefundus in epoca romana, successivamente cambiato in Spaccaforno fino al 1935. Nel territorio si succedettero le dominazioni sicula, greca, romana e bizantina. I musulmani arabi e berberi dominarono la regione dal Nono all'Undicesimo secolo. Nel 1693 fu colpita da un violento. La città venne quindi trasferita nella zona pianeggiante al di fuori della cava. La città comprende un'area di impianto settecentesco, posteriore al terremoto, con una maglia stradale a scacchiera a strade larghe e diritte, e un'area di impianto medievale con tracciati irregolari; quest'ultima è adiacente a una rupe dove si trovano i ruderi di una fortezza e dell'antica città di Spaccaforno. Grazie alle sue bellezze Ispica aspira a far parte delle Città tardo barocche del Val di Noto; infatti è in corso l'inserimento insieme ai comuni di Mazzarino e Acireale. A Ispica le feste religiose assumono una particolare importanza grazie alla presenza di molte confraternite, in particolare quelle della Santissima Annunziata e di Santa Maria Maggiore. Queste ultime organizzano i riti della Settimana Santa.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta