Loquis: Il Ghetto di Casale Monferrato

Scarica Loquis!

Il Ghetto di Casale Monferrato

  romefriend

Pubblicato:  2019-03-09 00:00:00

Data di scadenza:  2029-03-09 00:00:00

  Kosher Life

EMBED CODE

Il Ghetto di Casale Monferrato, qui sono racchiusi diversi gioielli, partiamo dalla Sinagoga, costruita alla fine del 1500 e che è un esempio di barocco piemontese, successivamente venne ampliata grazie allo sviluppo della comunità e nel periodo napoleonico, malgrado le restrizioni, continuò ad essere abbellita con opere artistiche, ad esempio, mosaici veneziani, creati intorno alla metà dell' 800, hanno reso il pavimento della Sinagoga un'opera d'arte eccezionale; e poi ancora, nei sotterranei di quello che una volta era il forno delle azime, è custodito il Museo dei Lumi, che raccoglie pregevoli lampade di channukka realizzate da artisti di pregio ad esempio come Emanuele Luzzati. I confini del ghetto sono ancora ben riconoscibili tra via Balbo, via Roma e piazza San Francesco e poi, in via Alessandria si vede ancora il gancio utilizzato per la chiusura del portone del ghetto e sui cardini di questo c'è ancora un'iscrizione che ricorda proprio questa chiusura serale.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta