Loquis: Cripta di Santa Sofia o di Santa Maria dell'Altomare

Scarica Loquis!

Cripta di Santa Sofia o di Santa Maria dell'Altomare

  loquis

Pubblicato:  2019-03-01 15:02:00

  Viaggiare in Puglia

Sotto l'attuale Santuario, eretto in onore della Madonna dell'Altomare, si nasconde la laura basiliana di Santa Sofia, antichissimo luogo di culto. Secondo la leggenda, il santuario sarebbe stato edificato, in seguito al ritrovamento nel 1598 di una bambina caduta in una cisterna, salvata dalla Vergine raffigurata nella grotta vicina, denominata dell'Altomare perché sommersa dall'acqua. Grazie ai restauri, sono stati ritrovati elementi dell'antica laura basiliana, come una vasca circolare, affreschi, tracce di tre pilastri di roccia tufacea, e il pavimento originario in coccio pesto. Nel tardo Seicento, furono distaccati anche gli ultimi affreschi, collocati sull'altare maggiore del santuario.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta