Loquis: Cripta dei Santi Crisante e Daria

Scarica Loquis!

Cripta dei Santi Crisante e Daria

  loquis

Pubblicato:  2019-03-01 16:43:00

  Viaggiare in Puglia

È una scalinata che si apre nel cortile del superbo castello svevo di Oria, a consentire l'accesso all'affascinante Cripta dei Santi Crisante e Daria, piccola chiesa ipogea d'epoca altomedievale. La cripta riportata alla luce nel 1822, è stata verosimilmente fondata dal vescovo Teodosio, per ospitare le reliquie dei santi Crisante e Daria, ricevute in dono da Papa Stefano quinto. Le sue piccole dimensioni, alcuni elementi architettonici, e l'analisi dei resti altomedievali provenienti dal duomo, lasciano pensare che potesse trattarsi di un edificio annesso alla cattedrale. Di impianto longitudinale, la cripta si sviluppa lungo tre navate, divise da pilastri quadrati, ed è dotata di una sola abside. La navata centrale e le campate mediane, sono coperte da cinque piccole cupole ribassate, mentre la zona absidale è preceduta da un transetto con volta a botte. Sulle pareti si conservano tracce degli affreschi, che decoravano interamente lo spazio interno, e tra le pitture d'epoca duecentesca, si può riconoscere l'immagine del Cristo in trono .

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta