Loquis: Santuario di Santa Maria da Anzano

Scarica Loquis!

Santuario di Santa Maria da Anzano

  loquis

Pubblicato:  2019-03-18 15:18:00

  Viaggiare in Puglia

La leggenda narra di come dei pastori ritrovarono nel bosco una statua della Vergine, e dei tentativi vani di trasportarla prima a Trevico, quindi a Zungoli, ed infine a Scampitella. Gli uomini intesero l'immobilità dei buoi, che avrebbero dovuto tirare il carro su cui si trovava la statua, come chiaro segno della volontà della Madonna, di restare nel luogo in cui era stata rinvenuta. In quel punto, venne quindi costruita la chiesetta detta in origine Santa Maria in Silice. L'edificio originario, le cui prime notizie risalgono al dodicesimo secolo, era in stile romanico, e venne dichiarato 'Santuario' da Papa Pio settimo nel 1820. Esso purtroppo venne distrutto dal terremoto del 1930, e al suo posto fu eretto l'attuale edificio in mattoni rossi, con il campanile bianco. La facciata è ingraziosita da un bassorilevo ogivale,posto sulla porta di ingresso, e al suo interno sono custodite le statue della Madonna Incoronata col Bambino, e di Sant'Antonio.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta