Loquis: Faro di punta San Cataldo

Scarica Loquis!

Faro di punta San Cataldo

  loquis

Pubblicato:  2019-03-20 13:57:00

  Viaggiare in Puglia

A nord della città di Bari, nei pressi del quartiere fieristico, irrompe la suggestiva penisola di San Cataldo, sovrastata dall'omonimo Faro costruito nel 1869; di forma ottagonale il Faro domina la città con i suoi 66 metri di altezza, e con i suoi 380 scalini. Fino al 1987, la lampada della torre era alimentata a gas, ed almeno una volta l'anno si doveva portare in cima una bombola di acetilene, del peso di 60 chili. Il farista doveva salire per accendere e spegnere, oltre che issare ed ammainare la bandiera. Queste operazioni sono oggi tutte automatizzate e centralizzate, dalle capitanerie di porto a livello nazionale, ma quella del guardiano del faro, resta comunque una figura mitica, e di enorme rilevanza affettiva e culturale. Nei pressi del faro di Bari inoltre, ha avuto luogo un evento di rilevanza storica mondiale: Il giorno 3 agosto del 1904, fu inaugurato il primo collegamento radiotelegrafico via etere per scopi commerciali, con la città di Antivari in Montenegro sulla costa adriatica opposta, ad opera dello stesso Guglielmo Marconi. L'evento rappresentò per la città di Bari un episodio fondamentale, in considerazione dell'aspetto pionieristico che l'iniziativa rappresentò in tutto il Paese. Arricchisce Il Faro di Punta San Cataldo, un giardino molto suggestivo ricco di fiori ed alberi da frutto, dove ancora sopravvive un loco all'interno del quale, sino a pochi anni fa si preparava il pane.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta