Loquis: Chiesa Madre Maria Santissima Dell'Assunta

Scarica Loquis!

Chiesa Madre Maria Santissima Dell'Assunta

  loquis

Pubblicato:  2019-03-20 16:50:00

  Viaggiare in Puglia

Nel 1850 iniziarono i lavori per la costruzione della chiesa madre, ad opera di Anselmo Gasparri e Federico de Nuntio, grazie alle finanze e al lavoro dei sacerdoti e del popolo Biccarese. La chiesa fu ultimata nel 1875, e dedicata a Cristo Salvatore e a Maria Assunta. Il 4 dicembre 1851, la chiesa appare in parte crollata e in parte prossima a crollare. La questione dello stato giuridico, si riaffaccia in questo periodo legato al problema economico. Affiorò infatti una controversia tra comune e real corona, riguardo al preteso padronato. Tale controversia venne risolta dal ministero dell' interno, il quale ingiungeva al municipio di accollarsi le spese, in quanto il ministero del culto non aveva i fondi bastanti al bisogno. Nel 1854 troviamo elencati alcuni lavori eseguiti, ma in questo periodo di incertezza i lavori di ricostruzione della chiesa, subirono senza dubbio pause e rallentamenti a causa dell'imponenza dell'opera. Tra i vari interventi da eseguire ci fu l'acquisto da parte del comune, di alcune case private, per poterle demolire e permettere così un adeguato respiro alla facciata della nuova chiesa, e del succorpo. L'opera proseguì scavando le fondamenta, costruendo il succorpo, elevando le colonne e i capitelli, realizzando le volte, e ristrutturando le cappelle. Nel 1875, dopo venticinque anni di lavoro, la chiesa era completata. L'aula a forma di croce latina, è lunga 35 metri ed è larga nel punto massimo 25. A questi valori vanno aggiunte le due sagrestie quadrangolari, il cui lato misura 6 metri e lo spessore delle murature. Essa si articola in tre navate: una maggiore che culmina nel presbiterio, e le altre due laterali, in cui si aprono rispettivamente cinque cappelle, che culminano nei bracci del transetto, e in una corrispondente cappella absidale. Questa suddivisione è ottenuta da due file di colonne di pietra, poste su alti basamenti cubici, e sormontate da capitelli ionici, sui quali poggiano l' architrave, il fregio, e la cornice dentellata.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta