Loquis: San Gregorio

Scarica Loquis!

San Gregorio

  loquis

Pubblicato:  2019-04-10 09:10:00

  Viaggiare in Puglia

Scenografica insenatura nel territorio di Patù, San Gregorio si dispiega con la sua spiaggia rocciosa nell’estremo lembo della penisola salentina. Dalla rotonda si può scrutare sia l’insenatura con il moletto, sia la baia a destra un po’ più selvaggia con una spiaggetta di grossi ciottoli, dove si può scendere se si cerca un ambiente più naturale. Il mare di un forte azzurro, premiato con le 3 Vele di Legambiente, è l’ideale per chi ama le immersioni o per scrutare i fondali incontaminati con pinne e maschera. Scalo naturale da più di 2.500 anni, San Gregorio era l’antico porto messapico di Vereto, città che sorgeva sulla collina alla periferia di Patù. Era uno snodo privilegiato nei traffici con l’Oriente per la presenza di un pozzo da cui sgorgava acqua dolce oggi visibile, insieme alla scalinata e al molo foraneo di età messapica, a 7 metri di profondità. La baia di San Gregorio è sempre abbastanza riparata dai venti, anche quando spira lo scirocco.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta