Loquis: Orte - Lago di bauxite

Scarica Loquis!

Orte - Lago di bauxite

  loquis

Pubblicato:  2019-04-12 21:42:00

  Viaggiare in Puglia

Tra Punta Facì e il Faro di Punta Palascìa , subito a sud di Otranto, dopo la Torre del Serpe , si apre la più selvaggia delle spiagge otrantine, la Baia delle Orte. Premiata con la bandiera Blu e 5 Vele di Legambiente, l'insenatura sfoggia acque cangianti che sfumano dal blu cobalto, lì dove il fondale è più profondo, fino al turchese che lambisce il fondale sabbioso proprio vicino alla costa. Camminando lungo i sentieri che solcano la pineta e la macchia, si giunge in riva al mare. Nel luogo isolato e selvaggio, bisogna districarsi tra le rocce basse per trovare un posto comodo in cui fermarsi ,per poi tuffarsi in un mare azzurro, protetto dai venti da nord. «Il Fiume d'oro» e «Fontana» sono due polle di acqua dolce che sgorgano a pochi metri dalla battigia. Popolata dalla fauna marina , la Baia delle Orte è inoltre un piccolo paradiso per chi ama il diving e la pesca subacquea . Appena qualche centinaio di metri di distanza dalla battigia, invece , spiccano le collinette scarlatte della cava di bauxite che abbraccia uno specchio d'acqua dalle sfumature verdi , uno scenario da cartolina incastonato nella scogliera.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta