Loquis: Botrugno

Scarica Loquis!

Botrugno

  loquis

Pubblicato:  2019-04-16 12:03:00

  Viaggiare in Puglia

A 38 chilometri dal capoluogo salentino, Botrugno è un piccolo tesoro. Il borgo ruota attorno all'imponente palazzo marchesale voluto dai Maremonte intorno alla seconda metà del diciassettesimo, secolo che domina la piazza lastricata in basolato. Risale al 1600 la Chiesa della Madonna di Costantinopoli, che si presenta decorata da colonnine in pietra e trofei, mentre la Chiesa Madre intitolata allo Spirito Santo, ha una storia complessa con il nucleo più antico del XVI secolo. Infine la Chiesa della Madonna Assunta custodisce l'abside con il suo dipinto più antico, che raffigura la Vergine e il Cristo in posizione benedicente. Una curiosità riguardo al nome è invece legata alla chiesetta rurale di San Solomo: di questo santo non si sa niente e tutto fa pensare alla devozione di una famiglia aristocratica che ha lasciato il segno qui, ma anche nella chiesa rupestre di Sant'Elena a Uggiano, la Chiesa e nella basilica di Santa Caterina a Galatina . Botrugno è anche sede di un ecomuseo urbano, con l'obiettivo di tutelare il patrimonio paesaggistico del borgo e dei dintorni. Il santo patrono di Botrugno è Sant'Oronzo, celebrato il 20 febbraio con la «festa piccinna» e ad agosto per tre giorni dal 25 al 27.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta