Loquis: Palazzo Vescovile

Scarica Loquis!

Palazzo Vescovile

  loquis

Pubblicato:  2019-01-10 10:27:23

  Viaggiare in Puglia

Il palazzo vescovile è uno degli edifici barocchi più importanti di Lucera e dell'intera Capitanata. L'edificio così come si presenta ai giorni nostri fu realizzato secondo un progetto dell'architetto Giuseppe Astarita. Le origini del palazzo vescovile di piazza Duomo sono incerte, sembra infatti che l'area dove insiste ancora oggi il palazzo sia stata individuata dal vescovo Stefano, nel 1302, posta di fronte a quella che era all'epoca il cantiere della costruenda Basilica Cattedrale. Questo primo episcopio fu danneggiato dal sisma del 1456 e restaurato dal vescovo Ladislao Dentice . Nonostante questo intervento il palazzo vescovile però era di dimensioni modeste composto da cinque sole stanze. L'effettivo processo di ingrandimento del palazzo fu iniziato dai vescovi Pietro Ranzani e Pietro de Petris , che nel `500 realizzarono la costruzione di un piano superiore. Lavori di allargamento dell'episcopio proseguirono incessanti nel corso del `600 sino alla scelta di Monsignor Domenico de Liguori di erigere un nuovo episcopio ai primi del `700. La scelta di questo vescovo fu portata innanzi dal suo successore, Giuseppe Maria Foschi, che affidò l'incarico di realizzare un progetto ambizioso all'architetto partenopeo Giuseppe Astarita.I lavori , proseguiti per tutto il `700 con ulteriori interventi nei primi dell'Ottocento , consegnarono il palazzo vescovile così come appare oggi con l'elegante cortile interno semiovale e le sue forme tipiche del gusto rococò dell'epoca. Alle spalle dell'episcopio sorge il seminario vescovile costruito nell'Ottocento ed ingrandito nel corso del Novecento dall'aspetto imponente.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta