Loquis: Chiesa di San Domenico

Scarica Loquis!

Chiesa di San Domenico

  loquis

Pubblicato:  2019-01-10 10:27:22

  Viaggiare in Puglia

Edificata per volere di Carlo II d'Angiò, la Chiesa di San Domenico è stata costruita con materiale ricavato dai fondaci arabi abbandonati dai saraceni , cacciati da Lucera nel Trecento e fin dal Quattrocento è stata un importante centro di ricerca teologica e artistica . In origine in stile gotico-angioino, la chiesa è stata marcatamente modificata nel Settecento e riconvertita in un sontuoso barocco, come testimoniano l'aggiunta di otto cappelle marmoree , i ricchi elementi decorativi, ma soprattutto l'originale facciata a scacchiera , dove è incastonato il portale con lo stemma domenicano. L'interno a navata unica si arricchisce di numerose nicchie laterali , che accolgono i preziosi altari. Il muro laterale sinistro è scandito da eleganti monofore, dove padroneggia lo stemma angioino. Al lato destro è sorta nel Cinquecento una cappella con tetto a cupola , con accesso all' oratorio dedicato alla Vergine del Rosario. La chiesa era affiancata da un convento che ospitava i monaci dell'ordine domenicano , confiscato dallo Stato italiano con l'avvento dell'Unità d'Italia e adibito a caserma dei carabinieri. La chiesa di San Domenico è ritornata al suo antico splendore con gli ultimi restauri del 1999, che hanno consentito la riapertura al culto dopo la chiusura determinata dal sisma del novembre 1980.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta