Loquis: Chiesa di San Domenico Maggiore

Scarica Loquis!

Chiesa di San Domenico Maggiore

  loquis

Pubblicato:  2019-01-10 10:27:22

  Viaggiare in Puglia

Ubicata all'estremità nord della città vecchia , la chiesa di San Domenico poggia le sue fondamenta sui resti di un tempio greco risalente al sesto secolo avanti Cristo, e fa parte dell'ex complesso conventuale omonimo. Edificata nel 1302 su committenza del nobile franco-provenzale Giovanni Taurisano , subì nel corso dei secoli numerose ristrutturazioni sino alla più significativa del diciottesimo secolo. Ancora intatti in facciata i caratteri trecenteschi , con il portale a sesto acuto sormontato da un protiro pensile e da uno splendido rosone con colonnine pensili laterali. Chiudono il prospetto archetti pensili trilobati posti a coronamento della cuspide. Del diciottesimi secolo è la scala a due rampe attraverso la quale si accede alla chiesa. L'interno ad un'unica navata presenta lungo il fianco sinistro quattro cappelle tardo cinquecentesche decorate da altari barocchi che risultano essere bilanciate , sul lato destro, da arcate cieche con pregevoli dipinti del Seicento e Settecento. Degni di nota un dipinto di Leonardo Antonio Olivieri, raffigurante il Trionfo dell'ordine francescano e La Trinità con la Vergine, opera del pittore Giuseppe Mastroleo (1740).

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta