Loquis: La casa del diavolo

Scarica Loquis!

La casa del diavolo

  loquis

Pubblicato:  2018-12-20 15:18:00

  In giro per Milano

In Corso di Porta Romana 3, già visibile da piazza Missori, si racconta che fosse venuto a vivere il diavolo in persona. Arrivò a Milano nel 1600 sotto il nome di Ludovico Acerbi. Ricchissimo, si rese subito inviso alla città facendo di tutto per ostentare sfarzo in un momento di profonda crisi economica. Un anonimo cronista dell'epoca lo descrive: "di anni cinquanta in circa, con barba quadrata et lunga, né magro né grasso, né bianco né nero. Comparisce ogni giorno in carrozza superbissimo con sedici staffieri giovani, sbarbati, vestiti in livrea verde dorata et con assai copia di gioie e sei cavalli tirano la sua carrozza". In quegli anni si cominciò a dire che il marchese Acerbi fosse Satana in persona. Si narra poi che quando scoppiò la pestilenza del 1630, quest'uomo non solo si rifiutò da lasciare Milano ma prese l'abitudine di dare feste sontuosissime per chi era rimasto, e che la sua risata risuonasse nel Corso reso deserto dalla morte. Secondo la leggenda nessuno in casa Acerbi venne colpito dalla peste e allora i milanesi non ebbero più dubbi: il diavolo abitava lì.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta