Loquis: Cortile di Sant'Antonio

Scarica Loquis!

Cortile di Sant'Antonio

  loquis

Pubblicato:  2018-12-20 12:24:00

  In giro per Milano

Oggi è adibito ad uso di aule per studenti di tutte le età. E sulla pubblica via S’Antonio, un’iscrizione dedicatoria al Cardinale Schuster lo identifica come uno di quei luoghi dove la spiritualità incrocia la sapienza, centro di cultura della Fondazione Ambrosiana Attività Pastorali. Ma oltre l’ingresso, al di là della funzione, quello che appare è un piccolo chiostro del primo cinquecento, uno dei tanti frammenti di una Milano nascosta, gelosa del proprio riserbo. Si tratta del chiostro del convento di Sant’Antonio, sorto a ridosso della bella chiesa omonima che è uno dei gioielli del Barocco milanese. È a questa che appartiene il bel campanile in cotto databile intorno alla metà del quindicesimo secolo che scandiva la vita del convento e dell’annesso ospedale. La forma quadrata. le eleganti arcate a tutto sesto e le colonnine snelle ne fanno una delle testimonianze di quel rinnovamento dell’arte e dell’architettura che Bramante portò a Milano alla fine del Quattrocento. Quando con Leonardo lavorava alla ricca corte di Ludovico il Moro.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta