Loquis: Palazzo - Via dei Mille - Giornale del Mattino

Scarica Loquis!

Palazzo - Via dei Mille - Giornale del Mattino

  loquis

Pubblicato:  2018-11-16 15:32:00

  Bologna Letteraria tra '800 e '900

In un palazzo di via dei Mille 18, scomparso nel secondo dopoguerra e sostituito da un grande magazzino, c'era, nei primi anni del ‘900, la sede del "Giornale del Mattino", quotidiano democratico fondato da Alfredo Grassi, Enrico Golinelli, già sindaco di Bologna, Aldo Oviglio e Genuzio Bentini. Il primo direttore Gino Piva fu sostituito nel 1913 dal cervese Rino Alessi, ex maestro elementare e collaboratore dell' "Avanti!". Nel 1917 fu sostituito alla guida del "Mattino" da Pietro Nenni, pubblicista repubblicano, già volontario in guerra, per parecchi mesi al fronte e poi ferito gravemente. Anche Bino Binazzi divenne redattore del "Mattino"; cominciò a lavorare, prima come correttore di bozze, poi nella redazione. Dotato di singolare cultura umanistica, fu un punto di riferimento molto importante per i giovani artisti bolognesi, "neofiti un poco provinciali", ai quali raccomandava una solida base classica prima di tentare l'avventura dell'avanguardia. Binazzi fu il primo a scrivere positivamente di Dino Campana, infatti, nell'articolo intitolato "Un poeta romagnolo" , salutò il Campana, come "poeta di razza", come fenomeno singolare e nuovo. Lo descrisse come un tipo solitario, perchè propenso a vivere da poeta. Proprio Binazzi divenne il motivo degli occasionali ritorni a Bologna di Campana dal 1914, "nelle tempestose soste dai consueti viaggi", soprattutto dopo il definitivo abbandono degli studi di chimica all'Università, nella primavera del 1913.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta