Loquis: Arena del Pallone - Sferisterio

Scarica Loquis!

Arena del Pallone - Sferisterio

  loquis

Pubblicato:  2018-11-16 11:30:00

  Bologna Letteraria tra '800 e '900

L'Arena del Gioco del Pallone venne costruita nel 1822 sul lato orientale della Montagnola, dall'architetto Giuseppe Tubertini. Fu il primo impianto a Bologna costruito appositamente per lo sport. Dopo il 1830 il "Gran Muro" ospitò anche spettacoli d'arte varia: voli in pallone, circhi e conferenze astronomiche, a cura di Quirico Filopanti. I campioni del pallone erano gli idoli degli abitanti dei borghi. Di alcuni di essi furono murate lapidi ricordo. Nel 1885, ad esempio, un pienone colossale decretò il trionfo di Bruno Banchini, idolo della "balla" del Pratello. Gli furono regalate medaglie, anelli e spille d'oro, bottiglie di champagne. Corrado Ricci e Alfredo Testoni gli dedicarono scritti e sonetti. La rivalità per Ziotti e Banchini, fu anche il pretesto per la messinscena di un finto duello da parte degli amici burloni Olindo Guerrini e Corrado Ricci. Molto famosi furono anche Domenico Bossotto, che giocò per una settimana intera senza commettere un solo fallo, e il fiorentino Giovanni Ziotti. L'ultima partita di pallone bracciale fu giocata nel 1946. Nel 1951 lo Sferisterio ospitò i campionati italiani di pugilato, e nel 1955 venne coperto per essere utilizzato come padiglione della Fiera campionaria, allora collocata in Montagnola. In seguito fu diviso in tre settori per sport vari, dal basket, alla pallavolo, al pattinaggio.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta