Loquis: Biblioteca circolante Brugnoli

Scarica Loquis!

Biblioteca circolante Brugnoli

  loquis

Pubblicato:  2018-11-15 16:29:00

  Bologna Letteraria tra '800 e '900

Nel 1909 Alfredo ed Ernesto Brugnoli, rilevarono dal padre Giacomo, la libreria e biblioteca circolante in via Castiglione. La libreria fu fondata da nonno Antonio assieme a Domenico Monari nel 1833. Era posta sotto il portico di casa Locatelli, costruita all'inizio del '400 dalla famiglia Cospi, e più volte rimaneggiata nei secoli successivi. Il portico fu poi abbattuto per consentire il transito dei tram. La Biblioteca fu la prima a Bologna a prestare volumi a domicilio, in cambio di un modico abbonamento. Con l'apertura, sempre nel 1909, della nuova Biblioteca Popolare gestita dal Comune, iniziò una grossa concorrenza nei confronti delle biblioteche a pagamento. Tra gli utenti della biblioteca circolante, vi fu anche il letterato cesenate Renato Serra, tra il 1900 e il 1904 studente alla facoltà di lettere all'Università di Bologna. Era associato assieme all'amico Ambrosini, anch'egli studente di lettere, con il quale nel 1907 a Torino compilò un dizionario di latino per Paravia. La biblioteca Brugnoli compare anche nei Canti Orfici di Dino Campana. Studente di chimica per sbaglio e appassionato di filosofia e letteratura, è probabile che Dino abbia curiosato tra i suoi scaffali. Sul banco esterno del Brugnoli, nello scomparto delle occasioni da cinquanta centesimi, il giovanissimo Raimondi trovava i primi libri di autori francesi.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta