Loquis: Casa - Via Mascarella

Scarica Loquis!

Casa - Via Mascarella

  loquis

Pubblicato:  2018-11-14 09:19:00

  Bologna Letteraria tra '800 e '900

La "favolosa, mitica casa" di Renata Viganò e Antonio Meluschi, era in via Mascarella. Era stata acquistata dalla scrittrice nel 1928. Il primo scrittore ospite in via Mascarella fu proprio il marito di Renata, Antonio Meluschi, che anomalo attivista comunista, senza fissa dimora e braccato dalla polizia, vi si rifugiò una fredda sera del 1935. Negli anni del dopoguerra la casa, piena di gatti e di libri, di polvere e quadri, era una specie di "porto franco", per vivaci dibattiti all'insegna della tolleranza e del pluralismo. Vi accorrevano in modo più o meno assiduo tanti artisti, intellettuali, scrittori, ex partigiani, giornalisti. Tra gli ospiti vi era il giovane Pier Paolo Pasolini, con gli amici Roberto Roversi e Francesco Leonetti. E inoltre Carlo Levi, Mario Tobino, Romano Bilenchi, Antonio Rinaldi, Giorgio Bassani, Enzo Biagi. Vi capitavano il filosofo Galvano Della Volpe e Sibilla Aleramo, i pittori Tono Zancanaro e Aldo Borgonzoni, Giuseppe D'Agata, Ezio Raimondi, la giovane poetessa-operaia Nella Nobili. Un giorno del 1949, nella cucina piena di fumo e con l'onnipresente bottiglia di vino sul tavolo, entrò anche il segretario del Partito Comunista, Palmiro Togliatti.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta