Loquis: Casa - Via del Borgo di San Pietro

Scarica Loquis!

Casa - Via del Borgo di San Pietro

  loquis

Pubblicato:  2018-11-13 15:35:00

  Bologna Letteraria tra '800 e '900

Dopo aver vinto una borsa di studio per l'iscrizione alla Facoltà di Lettere dell'Università di Bologna, nel novembre del 1873 Giovanni Pascoli cominciò a cercare una sistemazione in città, assieme al fratello Giacomo, il "piccolo padre". Secondo la testimonianza dell'amico Brilli, un compagno di studi conosciuto da poco, che forse lo aiutò a trovar casa, Giovanni occupò una cameretta "modestissima", con il letto a destra dell'entrata. Il suo padrone di casa era un imbianchino, fuori tutto il giorno per lavoro assieme ai figli "giovanotti", la moglie era una massaia cordiale. Il Borgo, una lunga strada dritta fiancheggiata da portichetti irregolari, che da Palazzo Bentivoglio va a un santuario mariano addossato alle mura, irriconoscibile oggi, dopo che i bombardamenti della seconda guerra mondiale lo hanno praticamente raso al suolo, era abitato da popolani autentici, che parlavano il dialetto più schietto. Quasi tutte le famiglie ospitavano un "dozzinante", un impiegato o uno studente della vicina università, che permetteva loro di accrescere un poco redditi altrimenti molto magri. Pascoli rimase in questo popolare rione e nella casa dell'imbianchino, per circa due anni. Nel 1875, non essendosi presentato agli esami, perse il sussidio e dovette lasciarla, trovando una precaria sistemazione in una stanzetta vicino alla chiesa della Maddalena.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta