Loquis: Caffè dei Servi

Scarica Loquis!

Caffè dei Servi

  loquis

Pubblicato:  2018-11-13 09:11:00

  Bologna Letteraria tra '800 e '900

Il Caffè dei Servi era un locale solitario, all'angolo fra Strada Maggiore e via Guerrazzi. Aveva tra i suoi occasionali avventori anche il padre barnabita Ugo Bassi. Vi si poteva bere la birra Nadalini, tra le più apprezzate dai bolognesi, la cui fabbrica era nella casa accanto, in angolo con vicolo Pusterla. Nella seconda metà dell'800 ebbe grande rinomanza. Era frequentato da intellettuali, politici, giornalisti, quali Alfredo Oriani e Enrico Panzacchi. Carducci vi passava accanto ogni giorno andando all'Università o rincasando, a metà del suo itinerario abituale, e vi faceva volentieri una sosta tranquilla e riposante. Il professore arrivava al Caffè dei Servi, con il fido Severino Ferrari e il conte Rugarli. Un giorno del 1896 vi trovò Giovanni Pascoli, seduto a un tavolino assieme alla "sorellina" Maria. In una lettera scritta dal Caffè nel 1882, Severino Ferrari annunciava a Carducci l'intenzione di fare, assieme a Pascoli e a Brilli, un giornale, numero unico, a beneficio delle vittime dell'inondazione del Polesine del 17 settembre.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta