Loquis: Dribbling ai Prati di Caprara

Scarica Loquis!

Dribbling ai Prati di Caprara

  loquis

Pubblicato:  2018-11-11 16:12:00

  Bologna Letteraria tra '800 e '900

I Prati di Caprara, luogo di raduno degli anarchici nel 1874, erano una vasta periferia semideserta a nord di via Emilia Ponente, tra Porta San Felice e il rione di Borgo Panigale, cresciuto attorno al Pontelungo. Nell'Ottocento gli spazi aperti dei Prè ed Cavrèra avevano ospitato raduni militari, corse al galoppo e, all'inizio del nuovo secolo, i primi esperimenti di volo. Nel 1909 qui iniziò a giocare il Bologna Football Club, appena fondato alla Birreria Ronzani. Il gioco del calcio divenne la grande passione dei giovani bolognesi durante il Ventennio. Il fascismo puntò molto sullo sport per forgiare una nuova generazione di uomini vigorosi e pronti alla guerra. Negli anni Trenta, nel nuovo avveniristico stadio del Littoriale voluto da Arpinati, il Bologna FC vinceva a ripetizione il campionato italiano e le coppe europee, mentre Ondina Valla portava in alto il nome della città, trionfando alle Olimpiadi di Berlino davanti a Hitler. Ai Prati di Caprara andavano allora a giocare a pallone i figli del popolo: si sceglieva una fetta di terreno non ancora occupata da altri ragazzi, poi si facevano le porte, che avevano per pali pietre, giacche, camicie, biciclette o gerle messe dai garzoni dei fornai. (Renzi) Quindi si formavano le squadre, cercando di equilibrarle a occhio, magari chiamando qualcuno dai campi vicini. Tra coloro che raggiungevano in bicicletta i Prati di Caprara, per giocare a "futbal" pomeriggi interi, c'erano Pier Paolo Pasolini, Luciano Serra e Renzo Renzi, giovani liceali del "Galvani", impegnati - come si doveva - anche in altri sport: Pasolini correva i 1.500 metri, Serra faceva salto in lungo, Renzi giocava a pallavolo nel campo del Ravone. Nel 1941 Pasolini e Serra vinsero con la squadra di Lettere il campionato interfacoltà. Il primo, che giocava all'ala destra, di quella squadra fu anche il capitano. La passione per il calcio accompagnò Pasolini per tutta la vita. Anche molti anni dopo, ormai scrittore e regista impegnato, era impossibile trovarlo il lunedì pomeriggio, se non sui campi polverosi del pallone.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta