Loquis: 7 ottobre Disarmo dei Carabinieri

Scarica Loquis!

7 ottobre Disarmo dei Carabinieri

  loquis

Pubblicato:  2018-09-14 14:41:00

  La Resistenza a Roma

Il 7 ottobre 1943 era stato emesso per i Carabinieri l'ordine di disarmo, era stata disposta la loro sostituzione con la Polizia dell'Africa italiana. Herbert Kappler, comandante delle SS a Roma dopo l'occupazione della città, riteneva che i carabinieri fossero inaffidabili e che avrebbero ostacolato la deportazione degli ebrei, prevista per il 16 ottobre. La funzione dei carabinieri anche dopo l'8 settembre 1943 era garantire la tutela dell'ordine pubblico, proteggere le caserme e i depositi di viveri, difendere i cittadini anche in una situazione di occupazione militare. Molti carabinieri, quando si resero conto di non potersi opporre efficacemente ai tedeschi, disertarono e abbandonarono le caserme; alla data dell'armistizio, infatti, in città vi erano 11.000 carabinieri, mentre ai primi di ottobre ne sarebbero rimasti solo 5.000. I carabinieri spesso avevano avvertito i cittadini delle operazioni di rastrellamento e aiutato i rastrellati a evadere. Un gruppo di allievi carabinieri, guidati dal Capitano Orlando De Tommaso, avevano combattuto sul ponte della Magliana contro i tedeschi, tra l'8 e il 10 settembre 1943. In quella circostanza morirono 28 carabinieri. Il 23 settembre 1943, fu costituito il Fronte militare clandestino, agli ordini del colonnello di stato maggiore Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo. Lo stesso giorno Salvo D'Acquisto che, assumendosi la responsabilità di un attentato che non aveva compiuto, salvò la vita a 22 ostaggi a Torre in Pietra.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta