Loquis: 1 marzo Pilo Albertelli

Scarica Loquis!

1 marzo Pilo Albertelli

  loquis

Pubblicato:  2018-09-10 06:51:00

  La Resistenza a Roma

VIA MANIN 72 liceo intitolato a Pilo Albertelli, Dopo la laurea in filosofia si dedicò all’insegnamento portando in esso un senso elevato di apostolato. Fu amato dai suoi allievi che appresero da lui non solo la filosofia ma la conoscenza di se stessi. Già nel 1928 era stato arrestato per le sue idee e condannato a cinque anni di confino, commutati in tre di libertà vigilata. Dopo l’8 settembre abbandonò gli affetti familiari, l’insegnamento, per dedicarsi interamente alla lotta clandestina. Ebbe incarichi rischiosissimi per il gruppo militare di Giustizia e Libertà, trasportò armi ed esplosivi, tenne contatti con molte persone anche di altri gruppi politici, partecipò alla prima azione militare a Roma dopo l’8 settembre, il giorno 20 collocò una bomba alla caserma della milizia fascista ai Parioli. Tradito da tale Priori, venne arrestato il 1° marzo 1944 dalla banda Koch e portato alla pensione Oltremare di via Principe Amedeo dove venne torturato, ai carnefici rispose: “Adoperate pure le vostre armi e i vostri mezzi, io uso l’arma che mi è rimasta: il silenzio”. La moglie Lia lo vide il 21 marzo ridotto “all’ombra di se stesso”, tre giorni dopo venne portato alle Fosse Ardeatine e lì ucciso.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta