Loquis: 10 Settembre - Forte Ostiense

Scarica Loquis!

10 Settembre - Forte Ostiense

  loquis

Pubblicato:  2018-09-08 17:05:00

  La Resistenza a Roma

Qui erano asserragliati ottocento granatieri che vennero aiutati, nel loro disperato tentativo di difesa, dai religiosi e le religiose dell'Istituto Gaetano Giardino. Poco dopo le ore 6.00 del 10 settembre 1943, un fuoco di fucileria proveniente dal vicino quartiere dell'EUR indicò ai difensori del forte che i tedeschi avevano travolto le difese allestite dai Granatieri di Sardegna al Ponte della Magliana e si erano insediati nell'attuale Palazzo della Civiltà Italiana, nel Palazzo degli Uffici dell'Esposizione e sui ripiani della basilica dei Santi Pietro e Paolo. I granatieri, pur rispondendo al fuoco con i loro fucili 91 ed alcune mitragliatrici, iniziarono a subire perdite e i primi feriti furono portati nell'infermeria dell'Istituto per essere assistiti dalle suore. Alle ore 7.00, da uno spiazzo del Palazzo della Civiltà Italiana, un mortaio dei paracadutisti tedeschi cominciò a scaricare cannonate contro il bastione del forte, provocando forti danni alle sue difese. Alcuni paracadutisti tedeschi superarono, quindi, l'odierna via Cristoforo Colombo e la via Ostiense e, con alcuni lanciafiamme, appiccarono il fuoco anche ad alcune strutture dell'istituto religioso. Don Pietro Occelli, direttore dell'istituto, si assunse il compito di dichiarare la resa del forte, innalzando un lenzuolo bianco sopra una pertica, mentre i combattimenti proseguivano nei paraggi. Nel frattempo, le suore provvedevano a fornire bluse, camicie e altri indumenti ai superstiti soldati del forte al fine di evitare loro la cattura

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta