Loquis: Guardea

Scarica Loquis!

Guardea

  loquis

Pubblicato:  2018-10-04 09:55:00

  Discovery

Resti di insediamenti preromani non urbanizzati, testimoniano l'antichità del popolamento del territorio comunale, e la sua continuità nel corso dei secoli. Il borgo si costituì alla fine del quattordicesimo secolo, quando fu abbandonato l'antico castello di Guardege, come prescritto dal trattato di pace stipulato allora tra Todi e Amelia. Nel sedicesimo secolo il feudo passò ai Marsciano, che lo tennero fino a tempi abbastanza recenti; gli stessi, nel diciottesimo secolo, fecero costruire più a valle il palazzo intorno al quale si è sviluppato l'attuale abitato. Due cinte murarie di epoca preromana, speculari, in comunicazione visiva fra di loro, sono ancora visibili sulla sommità dei monti Pianicel Grande e Castellari. Del castello di Guardege, rimangono solo pochi resti mentre si presenta in buono stato di conservazione, grazie a recenti interventi di restauro, quello del Poggio dell'undicesimo secolo. Qualche dipinto di buona fattura del quindicesimo e sedicesimo secolo, si conserva nella chiesa parrocchiale edificata nel diciottesimo secolo.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta