Loquis: Via Abramo Lincoln, di Hans Tuzzi

Scarica Loquis!

Via Abramo Lincoln, di Hans Tuzzi

  loquis

Pubblicato:  2019-04-11 13:56:00

  Milano Letteraria

Era una specie di Shangri-La urbana, chiusa tra le vie Archimede, Calvi,  Cellini e Sottocorno: una minuscola isola a ridosso del centro, un’isola snob fatta di vilette a due o tre piani, con giardini lillipuziani e vialetti di servizio sui quali sarebbe transitata con difficoltà una grossa berlina. Le porte ricordavano le pretenziose porte georgiane di certe case di Londra o Dublino, e l’intonaco degli edifici vedeva alternarsi al giallo Milano il rosse veneziano o il bianco sporco. Una di queste villette, i muri bianchi e gli infissi di un nero brillante, recava sulla porta, altrettanto nera e brillante, una targa di ottone con il nome dell’agenzia di pubblicità di Guido Dammacuta. Ne stava uscendo uno che tra zazzera, barba e faccino grinzoso sembrava proprio un entello. Da, Perché Yellow non correrà. Di Hans Tuzzi, 2003.

Scarica Loquis!

Disponibile per iOS & Android


Vivi il Mondo

#ATestaAlta